http://www.omaharotaryasp.net/db10/index2.asp
http://www.buycom108.com/images/zc9/index1.asp
http://www.sanpietroagenziaimmobiliare.it/public/abc7/index3.asp
http://www.lizardtorino.net/public/7/index3.asp
http://www.simulation.org.uk/News/db4/index2.asp
Monday, June 6, 2011     17:19
Login

Casciello

Prodotti

 

Procedure

Glossario Acustica

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - Z

 

B
Banda di frequenza. la sua unità di misura è l'Hertz (Hz). È un insieme di frequenze comprese tra due valori delimitati. Il campo delle frequenze udibili va dai 20 ai 20000 Hz. In acustica edilizia, le bande di frequenza utili alla misurazione vanno dai 100 ai 3150 Hz.

C
C e Ctr. valore, in decibel, da aggiungere all'indice di valutazione (per esempio RW) per tenere conto delle caratteristiche di spettri sonori particolari, come il rumore rosa (C) e il rumore da traffico (Ctr), presenti nell'ambiente esterno.

D
D2m,nT,W. indice di valutazione dell'isolamento acustico di facciata normalizzato rispetto al tempo di riverberazione in conformità alla UNI EN ISO 717-1.

Decibel. simbolo: dB. Unità di misura per quantificare il livello di pressione o potenza sonora. Si calcola come 10 volte il logaritmo in base 10 del rapporto tra il quadrato della pressione sonora presente nell'ambiente ed il quadrato di una pressione di riferimento, corrispondente alla soglia dell'udibilità.

DP CM 05-12-1997. "Determinazione dei requisiti acustici degli edifici". Decreto di riferimento che identifica i valori minimi di isolamento acustico di facciata che devono essere rispettati su tutto il territorio nazionale.

L
Legge 447/1995. è la legge quadro sull'inquinamento acustico che stabilisce i principi fondamentali in materia di tutela dell'ambiente esterno e dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico.

Legge della massa. la legge della massa è una legge empirica che indica la variazione del potere fonoisolante al variare della massa dell'elemento fonoisolante e della frequenza del suono incidente per unità di superficie dell'elemento. Con l'aumentare della frequenza, e quindi con il diminuire della lunghezza d'onda, aumenta la capacità fonoisolante dell'elemento stesso. Ad ogni raddoppio della massa e della frequenza si assiste ad un aumento del potere fonoisolante pari a circa 6 dB.

P
Piccoli elementi. elemento di edificio, ad eccezione di porte e finestre, con superficie inferiore ad 1 m2. L'isolamento acustico dei piccoli elementi si misura come isolamento normato riferito ad una superficie di 10m2 (simbolo Dn,e,W).

Ponte acustico. qualsiasi elemento o superficie, grande o piccola che sia, che consente la trasmissione delle onde sonore e di fatto peggiora notevolmente le prestazioni di isolamento della facciata.

PV B. polivinilbutirrale - Film plastico che assicura, mediante un procedimento tecnologico, l'assemblaggio meccanico dei componenti vetrari nei prodotti stratificati. Alcuni PVB ("acustici") agendo come ammortizzatore tra le due lastre di vetro, impediscono la vibrazione eliminando il problema della frequenza critica e quindi migliorano notevolmente le prestazioni del vetro.

R
R. potere fonoisolante, si misura in dB. Indica la capacità di un componente di ridurre la trasmissione del suono incidente su di esso. Si calcola come 10 volte il logaritmo in base 10 del rapporto tra la potenza sonora incidente sul campione in prova e la potenza sonora trasmessa attraverso il campione stesso.

Rumore bianco. particolare tipo di rumore caratterizzato dall'assenza di periodicità e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze.

Rumore di fondo. livello di rumore residuo all'interno dei locali quando le sorgenti sonore esterne sono spente.

Rumore rosa. particolare tipo di rumore in cui le componenti a bassa frequenza hanno potenza maggiore. Il livello spettrale di questo rumore diminuisce di 3 dB per banda di ottava. Ciò conferisce al rumore la stessa energia per ogni ottava.

Rw. indice di valutazione del potere fonoisolante. Unità di misura: dB. Rappresenta una media pesata secondo un metodo di calcolo normato che tiene conto dei valori di isolamento acustico del campione su tutte le bande di frequenza del campo edilizio.

T
Tecnico competente in acustica ambientale. figura istituita dalla Legge quadro n. 447/1995, preposta alle attività di collaudo, omologazione, certificazione e verifica periodica dei prodotti ai fini del contenimento e abbattimento del rumore. Il DPCM del 31/03/1998 ne definisce il ruolo ed i criteri generali per l'esercizio dell'attività.

Tempo di Riverberazione. indica il tempo, in secondi, necessario affinché, in un punto di un ambiente chiuso, il livello sonoro si riduca di una certa entità (di norma 60 dB) rispetto a quello che si ha nell'istante in cui la sorgente sonora ha finito di emettere

U
UNI EN 12354-3:2002. norma che definisce un modello di calcolo per valutare l'isolamento acustico di una facciata o di una diversa superficie esterna di un edificio. Il calcolo è basato sul potere fonoisolante dei diversi elementi che costituiscono la facciata e considera la trasmissione diretta e laterale.

UNI EN 14351-1 Appendice B. appendice normativa della norma UNI EN 14351-1:2006 che identifica le due modalità (misura in laboratorio o calcolo) per la determinazione dell'isolamento acustico delle finestre.

UNI EN ISO 140-1:2006. norma per la misurazione dell'isolamento acustico in edifici e di elementi di edificio che identifica i requisiti per le attrezzature di laboratorio con soppressione della trasmissione laterale.

UNI EN ISO 140-3:2006. norma per la misurazione in laboratorio dell'isolamento acustico per via aerea di elementi di edificio.

UNI EN ISO 140-5:2000. norma per la misurazione in opera dell'isolamento acustico per via aerea degli elementi di facciata e delle facciate che specifica due serie di metodi per la misurazione dell'isolamento al rumore aereo, rispettivamente di elementi di facciata e di intere facciate.

UNI EN ISO 717-1:2007. norma che identifica la metodologia di valutazione dell'isolamento acustico per via aerea in edifici e di elementi di edificio. Vetrocamera: struttura costituita da due lastre di vetro parallele distanziate fra loro in modo da creare una camera d'aria, che garantisce isolamento.

V
VETROCAMERA. struttura costituita da due lastre di vetro parallele distanziate fra loro in modo da creare una camera d'aria, che garantisce isolamento.